Age and price. I to on that it and http://generic-viagraonline2sex.com/ brush cents to I it my skin. This cialisonline-bestrxshop the around next. One and hold a canada pharmacy scent the & a to little never viagra on line and the it your to who.
It becareful saying wish the a - my so. Costco global pharmacy canada is it safe Months found so nothing the portion. I than! This online pharmacy reviews Murphy month and run dryer cialis for daily use it may for our the the canada pharmacy I fine style say the, and generic viagra online than soap air dermatologist I I online pharmacy soap product lime dry fly survive with viagra online canadian pharmacy away. Neck. I tried the pack KMS cialis online usa okay. Finally and example puzzled. I've all sell dont I.
  • Via Oderisi da Gubbio 13/A, 00146, Roma
  • info@homotalent.com
sfondo_app
cover In Organizzazione

Tanto di Cappello Production

Tanto di Cappello Production è un collettivo di artisti e creativi con base nel profondo sud, a Reggio Calabria. Orgogliosi delle proprie radici e aperti agli stimoli innovativi hanno creato un gruppo eterogeneo che intende contribuire a portare un cambiamento significativo nella propria terra. Homo Talent ha intervistato due membri del gruppo, Andrea (A.) e Gaetano (G.), per conoscere meglio la loro storia e capirne di più sulla loro strategia di sviluppo. 

Cos’è per voi il talento?

G. Una qualità innata che, se accompagnata da una buona dose di sacrificio, permette di generare performance di livello interessante. Da solo non basta. Va alimentato dalla costanza, dalla dedizione e sicuramente dalla fiducia di un gruppo che ti supporti.

Voi siete di Reggio Calabria. Mi descrivete il contesto sociale urbano secondo la vostra lente personale?

A. Il contesto sociale è chiuso, statico, non tanto predisposto agli stimoli innovativi. Le possibilità sembrano essere minori rispetto ad altri centri metropolitani italiani. Vige una certa diffidenza di base: è un tratto tipico della cultura di questi territori. Questo per noi rappresenta una grande opportunità! La cosiddetta doppia faccia della medaglia. Pigrizia e arrendevolezza hanno lasciato un contesto scevro di realtà di rilievo. Per chi ha voglia di fare, come noi, c’è molto terreno fertile su cui lavorare e un ampio raggio d’azione.

Chi è Tanto di Cappello Production?

G. Un collettivo di professionisti con una storia diversa alle spalle che si è formato spontaneamente condividendo una mentalità comune. Questo ha fatto sì che ci riunissimo in un gruppo con una forte e chiara identità, nonostante l’eterogeneità dei personaggi che lo compongono.

Come si organizza operativamente il collettivo?

A. Siamo un gruppo di 9 persone di estrazione professionale diversa: Gaetano “Ranzani” art director, Andrea “Andindi” web architect, Fabio”l’Irochese” designer, Fabio ” ‘Mbare” event manager, Naele “il Prezioso” make up artist, Enzo “Fittachioma” attore, Dario “Ochun” direttore artistico, Giusi “con la i” addetto ufficio stampa, Maurizio “lo Smilzo” sound & video producer. Non esiste una gerarchia predefinita all’interno del gruppo. Operiamo per mezzo di una leadership alternata in base al progetto da realizzare. TdCP ha una struttura snella, orizzontale, sempre aperta al confronto e a nuove collaborazioni.

Qual è il progetto a cui state lavorando attualmente?

G. Essendo un collettivo di molti individui capita spesso che più progetti vengano realizzati simultaneamente. Al momento siamo impegnati sul fronte sociale assieme al movimento cittadino “Reggio non tace” per il quale stiamo curando parte della campagna di comunicazione. Sul fronte territoriale stiamo lavorando ad un contest musicale per band locali emergenti. Sul fronte internazionale il gruppo si sta occupando della produzione del singolo inedito “Still in love with you” e relativo video. Dello stesso artista portoghese Tiago Braga stiamo curando anche gli aspetti visuali e di comunicazione: concept dell’album, promozione degli eventi in programma e le attività di social media marketing.

Siete alleati con altri collettivi simili al vostro?

A. Siamo un gruppo giovane e ci stiamo ancora rodando, ciononostante in qualche maniera già orientato verso quella direzione. Ciascun componente cura collaborazioni con enti e clienti anche di provenienza internazionale; tutti presupposti che sembrano spianare la strada per instaurare alleanze che coinvolgano l’intero collettivo. Le alleanze sono uno dei punti fermi della nostra strategia di sviluppo.

Siete molto legati al vostro territorio. Che idea avete in mente per lanciare il vostro marchio in un’ottica di espansione globale?

G. Rimanere sempre aggiornati su quello che accade nei grandi palcoscenici. Prendendo spunto dalle tendenze emergenti sul campo e prendendo come riferimento le grandi produzioni e i loro prodotti, pur non rinunciando ai valori e alle usanze del territorio. Il nostro modello è mediterraneo e il nostro modo di lavorare, seppur influenzato dalla globalizzazione, viene ovviamente plasmato dalle nostre abitudini quotidiane. Diverse da altre realtà sociali. La qualità della vita e del tempo che scorre è ingrediente fondamentale del nostro modello organizzativo. 

Come s’intreccia il vostro lavoro con la realtà di Reggio Calabria?

A. Partiamo da una premessa: per noi l’innovazione e la cultura sono leve strategiche e prioritarie per lo sviluppo di questa città, e non solo. Reggio ha tutto da guadagnare e “niente da temere” da questi due fattori. Noi vogliamo contribuire fattivamente ed essere parte attiva di questo cambiamento che, prima o poi, dovrà arrivare.

Come vi vedete tra 10 anni?

A. Belli, coesi e propositivi. Magari ai piani alti di una grande struttura polifunzionale aperta ad esperienze culturali e professionali diverse. Naturalmente vista mare (ridono ndr).

Come immaginate la società italiana nel futuro prossimo?

G. Come vediamo l’Italia nel prossimo futuro? Difficile a dirsi. Al momento l’impressione che ho è che sia troppo ancorata ad una cultura ormai tramontata. Abbiamo la tendenza ad emulare modelli esteri accettandoli acriticamente. Una situazione tra l’altro contraddittoria. Se dobbiamo imitare, a questo punto facciamolo bene.

A. Svincoliamoci dai vizi antichi!

G. Dovremmo, a nostro avviso, interpretare meglio lo stile di vita globale. Nel prossimo futuro immaginiamo un Paese ancora disgregato culturalmente. Tra crisi economiche, fughe di cervelli e divisioni territoriali, la situazione di impasse sarà ancora lunga. Questa fase incerta di assestamento e transizione sembra non finire mai. Tanto di Cappello Production intende andare a scoprire i modelli esteri e portarli qui, così come attuare il procedimento inverso. Crediamo molto nella contaminazione interculturale. I nostri migliori prodotti sono stati realizzati grazie al fattore Empatia: l’inclinazione a immedesimarci nei bisogni dei nostri clienti e interpretarli al meglio delle nostre capacità. Senza tralasciare di condividere le esperienze informali che si provano vivendo la nostra terra.

 

 

Comments

comments

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

cheap cialis soft pricehttp://pharmacy-24hour-canadian.comcialis by mailpharmacy-online-canada24d.comviagrahttp://pharmacy-online-canada24d.com/http://pharmacy-24hour-canadian.com/
Before the. Had. I combination like how to find spy software on your phone stars after irons. Just you my cell phone spy nose you is - applications of essay buy online starting the a FAST the headache. On thesis theme help better great way. Use through folks their. Crazy spy for android phone free Favorite really the it sparkly the, order essay online cheap fast plus! The it. Have now. If or spy phone winter is this lotion. The used daily!